Michela Zanella

Mi chiamo Michela Zanella, ho 39 anni e vivo a Santhià sin dalla nascita. In questa breve presentazione descriverò - come già ha fatto Veronica Bono - i motivi per cui ho deciso di intraprendere questa avventura elettorale e vi parlerò un po’ di me.

Header illustration Header illustration
Michela Zanella Foto Profilo Michela Zanella Foto Profilo

Perchè mi sono candidata

Quando si appoggia una persona lo si fa perchè si crede in lei. Esattamente questo è il principale motivo della mia candidatura: pongo la mia stima e il mio rispetto in Alessandro Caprioglio, credo in lui come persona e condivido gli obiettivi della lista civica da lui rappresentata.

Credo inoltre che posso contribuire alla rinascita della città attraverso la mia esperienza e il mio personale operato. La mia è una famiglia di commercianti da tantissimi anni, abbiamo un rapporto diretto con i cittadini, soprattutto ascoltiamo le loro proposte e le loro critiche, i disagi e le problematiche. Con molti di loro si è creato un rapporto oserei dire ‘familiare’. Questo è uno dei grandi vantaggi di una comunità che ancora possiede negozi al dettaglio, dove il cliente non è solo un numero su una carta di credito.

Da qui la parola chiave che mi rappresenta : “dar voce”. “Dar voce” ai negozianti di Santhià, sempre troppo poco ascoltati “Dar voce” alle persone in difficoltà, che sono sempre più numerose. E questo lo so bene perchè faccio parte di una associazione di volontariato “Dar voce” a TUTTI i cittadini, senza alcun distinguo. Perchè questo per me significa “comunità”, significa “unirsi per essere più forti”, significa “superare insieme i momenti bui”.

I miei punti fermi

I tanti che mi conoscono sanno di poter contare sempre sul mio ascolto, e che sono una persona schietta che non nasconde ciò che pensa.

Non mi arrendo di fronte agli ostacoli e sono ottimista di natura: insomma il famoso bicchiere tendo a vederlo sempre mezzo pieno. I valori in cui credo sono: famiglia, lavoro e dignità. Ritengo siano valori basilari nella vita di ognuno di noi e dei quali nessuno deve esserne privato.

Il mio curriculum Vitae e Motivazionale 

“Va dove ti porta il cuore” titola un celebre romanzo di Susanna Tamaro.

Infatti è ciò che ho seguito.

Gestisco con orgoglio il negozio di famiglia, ereditato da mio padre che a sua volta gli era stato tramandato dal nonno. Insomma, una passione lunga un secolo.

Ho sperimentato altre esperienze lavorative ma il mio cuore mi portava sempre qui!

I miei hobby e le mie passioni

Si è ben capito che amo stare in mezzo alla gente e aiutare le persone più sfortunate. I viaggi e la musica sono i miei hobby preferiti, ma ciò che amo sopra ogni cosa è la mia famiglia. Adoro i miei genitori, Gino e Pina, ai quali devo tutto; mio marito Giorgio che comprende e appoggia le mie decisioni e la nostra ragione di vita, la piccola Francesca, di soli tre anni, che ci riempie di felicità.

Vorrei concludere questa breve presentazione citando un famoso aforisma accreditato a uno straordinario musicista, Jimi Hendrix, che così recita : “La conoscenza parla ma la saggezza ascolta”. Racchiude in sintesi la mia filosofia di vita poichè l’ascolto è spesso sottovalutato, o peggio ancora dato per scontato. Invece riveste un ruolo determinante nell’ambito comunicativo.

Permette di stabilire un “contatto”, di entrare in empatia con il proprio interlocutore, comprendendone gli stati d’animo, i pensieri, le emozioni.

Crea insomma un legame invisibile, eppur reale, fatto non solo di orecchie, ma anche di occhi e di cuore.

Ed è così che si apprendono tante cose.